Pagina 2 di 15

Corriere della Sera – Corriere fiorentino

Sul Corriere della Sera – Corriere fiorentino, nella versione online, è stata pubblicata il 21 settembre una recensione a “Un morso all’improvviso” a cura di Simone Innocenti.

Delicatezza e ironia permettono a Cecchini di trattare la schizofrenia con una maestria davvero stupefacente. Perché è anche quella particolare malattia che l’autore racconta e lo fa con piglio serio ma allo stesso tempo dolce. Ed è inutile raccontare troppo di questa storia, che va letta dall’inizio alla fine. Perché anche sul finale che Cecchini sceglie ci sarebbe da dire un bel po’. E da rifletterci molto.

Valdarno oggi

Su “Valdarno oggi” una recensione a “Un morso all’improvviso” a cura di Gianmarco Lotti.

Cecchini è un fenomeno nel trattare con dolcezza e ironia un problema mentale serio e preponderante come la schizofrenia. Si badi bene, non la minimizza o banalizza, anzi, riesce a analizzarla da un angolo inconsueto, mostrandola quasi come un gioco, una serie di regole o fissazioni o superstizioni che caratterizzano un protagonista indimenticabile come Beo.

Satisfiction

Sulla rivista letteraria Satisfiction, una recensione a “Un morso all’imropovviso” a cura di Chiara Gilardi.

È questo un romanzo struggente ed emozionante, poetico e realistico al contempo. Un romanzo che non ci dà scampo, né vie di uscita: si mostra a noi con la sofferenza di colui che è ben consapevole di essere malato ma che desidera raccontarsi senza maschere. Cecchini sa essere ironico e scanzonato ma sempre garbato e lieve, poetico, di una poesia sobria e luminosa e per questo ancor più suggestiva e affascinante.

 

ELLE Decor

Su ELLE Decor Italia, la rivista di design, arredamento e stili di vita, architettura e arte, una recensione di “Un morso all’improvviso” a cura di Paola Maraone, nella sezione: “I libri che ci abitano”.

C’è un talento non comune in questo romanzo così fuori dall’ordinario che lascia indelebile traccia a chi ha la ventura di leggerlo; nel susseguirsi di microscopiche e cosmiche favole e nel modo in cui Cecchini accosta le parole, mescolando alto e basso, espressioni dialettali e auliche, potenti metafore che raccontano la vita in due righe.

L’Osservatore Romano

Su L’Osservatore Romano del 5 giugno 2023 è pubblicata una recensione di “Un morso all’improvviso” a cura di Silvia Gusmano.

Qui il link all’articolo.

Del resto, è un libro di parole, il racconto di Beo. Un racconto che divide il mondo tra chi le parole le trova e chi no. Nella certezza (chiarissima) che non trovare le parole sia la sconfitta.

 

Il Fatto Quotidiano

Sul “Fatto Quotidiano” di sabato 17 giugno 2023, “Un morso all’improvviso” è LA CHICCA.

Con una scrittura delicata e un tratteggio kafkiano delle figure, l’autore delinea il mondo alieno di Beo fino a restituirgli i suoi contorni umani.

Famiglia Cristiana

Su Famiglia Cristiana del 30 luglio, una recensione a “Un morso all’improvviso” a cura di Mariapia Bonanate.

Il segreto vincente del nuovo romanzo di Michele Cecchini, “Un morso all’improvviso”, è l’avere scelto la fragilità del protagonista per incrinare la banalità del quotidiano…

« Articoli meno recenti Articoli più recenti »

© 2024 Michele Cecchini

Tema di Anders NorenSu ↑