Palo Alto Adult School

IMG_20160325_141317 La sera del 24 marzo 2016 sono stato accolto dagli allievi del Corso di Italiano di Livello Avanzato presso la Palo Alto Adult School, su invito della docente, Stefania Filigheddu. Si è parlato di linguaggio, di identità, di mondi apparentemente lontani eppure così vicini, che si nascondono dietro le parole.
Un paio d’ore davvero piacevoli, durante le quali ho scoperto che gli impiegati nelle nuove aziende (social, tecnologiche e altro) che hanno sede a Palo Alto, al termine dell’orario di lavoro frequentavano i corsi di Yoga. Da un po’ di tempo, invece, un’attività assai di moda sono i corsi di italiano.
Io stesso ho scoperto nel corso della serata che la platea a cui savo parlando non era composta da persone di origine italiana, che magari frequentavano il corso alla ricerca e riscoperta, anche tramite la lingua, delle proprie radici. No, c’erano anche persone che con l’Italia non avevano a che fare: semplicemente, innamorate della nostra lingua, del suo suono. È accaduto più volte di sentirmi chiedere: “Mi dici qualcosa in italiano, per favore?”

City Lights Bookstore and Publisher

20160319_202057 OPEN DOOR, OPEN MIND, OPEN BOOK, OPEN HEART 

 

 

 

 

20160319_213400 Della City Lights già ho parlato in post precedenti. La visita a questo luogo (casa editrice e libreria) è stata una tappa fondamentale del mio viaggio San Francisco. Io e le persone della casa editrice presenti abbiamo potuto usufruire di un tour particolare e personalizzato, a cura di Peter Maravelis (Event Director della City Lights)

IMG_20160326_132952

Con Gigliola Cognetta (Edizioni Erasmo), Michele Cecchini, Peter Maravelis (City Lights Events Director) e Douglas Stewart (Connector).

 

Essanay Studios, Niles (CA)

20160321_005958 Ho visitato gli Essanay Studios a Niles. Originariamente, erano una estensione di quelli a Chicago. Niles dista un’ora e mezzo circa da San Francisco, superata Oakland, ai piedi del Niles Canyon, set di molti film western. La presenza della ferrovia era essenziale per trasportare i materiali. Poi, con l’avvento del sonoro, il rumore del treno fu una delle cause per cui gli Studios vennero chiusi e definitivamente trasferiti a Los Angeles.

20160321_001904 Gli Essanay Studios sono conosciuti soprattutto perché. attorno al 1915, qui Charlie Chaplin girò alcuni suoi film, tra cui “The tramp” e qui incontrò Edna Purviance.

Ovviamente, questo luogo conserva ancora memoria della presenza di Charlie Chaplin. Nel piccolo museo all’interno dell’edificio principale ci sono ancora le 20160321_000706scarpe utilizzate dallo stesso Chaplin per le riprese. Le indossava
a rovescio: il piede destro nella sinistra, il piede sinistro nella destra,
e le teneva slacciate”. Nel museo poi ci sono alcune bobine, le macchina da presa e altri strumenti utilizzati sul set. Una targa indica anche la casa all’interno della quale alloggiò Chaplin per tutto il periodo delle riprese.

IMG_20160323_155246

 

 

 

 

Italian Cultural Institute – San Francisco

Alcuni scatti dell’incontro che si è svolto nella sede dell’Istituto di Cultura Italiano di San Francisco, martedì 22 marzo 2016, alle ore 18,30 locali.

Italian Cultural Institute – San Francisco
601 Van NessIMG_20160323_171733 Avenue – Opera Plaza

20160322_005718 IMG_20160323_172125

 

Tuesday, March 22 2016 – 6,30pm  

IMG-20160323-WA0007

 

Michele Cecchini – Per il bene che ti voglio

Book Presentation

A novel of immigration from Lucca to California

 

IMG-20160323-WA0006

With the support of the Lucchesi nel Mondo Association

Refreshments kindly provided by Piccino Restaurant

 

 

IMG-20160323-WA0016

Su questa presentazione la videomaker Yurie Goto Manning ha relizzato un video.