Officina

SAGGISTICA:

Trascrizione del DIARIO DI VIAGGIO del Marchese Landucci diretto in Argentina
Trascrizione di un Diario di viaggio tenuto dal Marchese Landucci, lucchese, diretto a Buenos Aires tenuto giorno dopo giorno durante una traversata compiuta tra il 10 maggio e il 5 giugno del 1889.

Lettura critica del DIARIO DI VIAGGIO del Marchese Landucci diretto in Argentina
Un’analisi critica del testo DIARIO DI VIAGGIO: quadro storico, annotazioni relative al protagonista, al viaggio, alle dinamiche e all’emotività dell’emigrante. In collaborazione con Paola Carretta.

Lettura del Bruto Minore di Giacomo Leopardi
All’interno del percorso poetico compiuto nelle canzoni, la posizione del Bruto Minore costituisce un punto di svolta, configurandosi come complesso punto-chiave di superamento di posizioni sostenute fino a quel momento e di anticipazioni di nuove.

Testo e contesto: La Ricotta di Pier Paolo Pasolini
L’episodio all’interno del film Rogopag costituisce uno strumento di indagine del rapporto tra testo e contesto. L’analisi critica prevede tre livelli di lettura; la sapiente variazione degli elementi permette all’artista di creare costanti cortocircuiti e inversioni di senso, ai fini delle proprie esigenze espressive.

Ubiquo ai casi: analisi della prima sequenza di Quer pasticciaccio brutto de via Merulana
Il saggio peropone una dettagliata analisi della prima sequenza del romanzo QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DE VIA MERULANA, sia nelle linee generali che attraverso puntuali riferimenti al testo.

Rimettere alle parole un mandato provvisorio: linee della poetica di Carlo Emilio Gadda
Il saggio illustra nelle linee generali la poetica di uno dei protagonisti della narrativa del Novecento. All’analisi delle caratteristiche del pensiero e dello stile di Gadda narratore si affiancano, più specificatamente, i riferimenti al romanzo QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DE VIA MERULANA.

L’amore, la Cortesia, la Religione nel Decameron
Una rapida ricognizione di alcune novelle del Decameron tesa a sottolineare la compresenza, nell’opera di Giovanni Boccaccio, di modelli e e antimodelli, di tradizione e innovazione, di registro alto e di registro basso. L’analisi abbozza anche un tentativo di conciliazione degli opposti, rintracciabile nel codice di comportamento borghese-mercantile, in cui l’esaltazione della potenza istintuale della vita non sembra rinunciare a principi di etica sia sacra che profana che le forniscano dignità.

Il comico come parodia e rispecchiamento sociale: Folgore e Cenne
Attraverso le categorie di satira e di parodia vengono presi in esame due componimenti: uno di Folgore da San Gimignano e uno di Cenne de la Chitarra, entrambi relativi al mese di Gennaio. L’operazione di esplicito ribaltamento permette di delineare una delle principali strategie attraverso cui la “poesia realistico-giocosa” attiva il comico e l’umoristico.

Su Non chiederci la parola di Eugenio Montale
Una lettura del componimento appartenente alla raccolta Ossi di seppia. L’analisi del testo da un lato concerne la struttura e le note metriche; dall’altro, l’indagine dei contenuti (la poesia, l’impegno, il ruolo dell’intellettuale) si avvale soprattutto dei contributi forniti da Montale stesso in altri testi o in interviste.

La caduta della luna: le paure di Giacomo Leopardi e gli errori degli antichi
Muovendo dal Frammento XXXVII dei Canti, meglio conosciuto come Odi Melisso, viene intrapresa una indagine sui timori e le angosce dell’adolescente Leopardi connesse al tema della luna: la caduta, l’eclissi, il sangue; ciò consentendo, tra l’altro, di operare significativi confronti con la precedente e coeva produzione in prosa.

Una riflessione sulla lingua: la competenza semantica
Un breve testo – non un saggio vero e proprio – che intende rilevare e fornire spunti di riflessione circa le principali tematiche correlate alla lingua italiana:le espressioni cristallizzate, i luoghi comuni, l’ambiguità semantica nel rapporto tra testo/contesto e significante/significato, la puntualità, la creatività e l’efficacia espressiva, gli esotismi.

 

ALTRI TESTI:

Prefazione per “A”
La prefazione alla raccolta di poesie dal titolo “A” ad opera di Riccardo Bonacchi (con lo pseudonimo di “A man from Mars”), pubblicata da Francesconi Editore. Il testo è rivolto alla figlia dell’autore,Emma, nata alcuni giorni prima dell’uscita del libro.

Piccolo poema in prosa per Tragitti
Testo di Michele Cecchini che ha accompagnato, nell’opuscolo di riferimento, la mostra di acquerelli TRAGITTI del pittore fiorentino Leonardo Locchi.

 

LE INTERVISTE PER RADIO CAGE:

Intervista a Silvia Bagnoli
Silvia Bagnoli, attrice e drammaturga, ha scritto il testo teatrale “DiFatto Teresa”, un monologo che intende ripercorrere i momenti più significativi della vita di Teresa Mattei, la deputata più giovane deputata della Costituente.

Intervista a Hans Honnacker
Hans Honnacker, bavarese, è esperto di letteratura italiana del Cinquecento. Ha pubblicato saggi critici sull’Orlando Furioso, su Baldassarre Castiglione, Pietro Aretino, Pietro Bembo e Anton Francesco Doni. Si è occupato anche di traduzioni, in particolare per lacuni testi di Umberto Eco e di Andrea Camilleri.

Intervista a Julio Monteiro Martins
Julio Monteiro Martins è un romanziere, un autore di racconti, di testi teatrali e di poesie. Per un aparte della sua vita ha svolto attività politica e sociale: è stato tra i fondatori del Partito Verde brasiliano. In questa intervista parla un po’ di tutto: della sua attività, della scrittura, dell’Italia.

Intervista a Leonardo Locchi
Leonardo Locchi, pittore fiorentino, parla del suo lavoro, degli esordi, dell’evoluzione delle tecniche, della cura degli allestimenti, della sua personale ricerca tematica e formale, delle possibilità offerte a chi vuole esporre.